Tutto su
Marketing e Vendite
B2B

Non ti piace quello che fai? Cambia mestiere! Inno alla creazione

Gli ingredienti che ho utilizzato per scrivere questo post sono: •  i vari feedback ricevuti dal precedente post “Chiuso per ferie: quindi stai lavorando più che a luglio?” (che se non hai ancora letto puoi trovare qui: marketingevenditeb2b.it/chiuso-ferie-quindi-stai-lavorando); • i mitici SUPERMERCATI ZAZZERON di Trieste, sempre aperti, con scatenamento annuale delle polemiche ferragostane di mezza città; • miei processi ed elaborazioni celebrali conseguenti, fatti in piscina leggendo un po’ di opinioni su questi temi. Cosa può produrre questo mix di ingredienti? L’Inno alla CREAZIONE. Andiamo per gradi. Il post della scorsa settimana poneva l’accento

Chiuso per ferie: quindi stai lavorando più che a luglio?

Agosto tempo di ferie? Direi di sì e anche meritate. Le ferie vanno fatte come vanno fatte le giuste giornate di stacco anche durante l’anno (anche se ti ricordo che c’è chi, come Marissa Mayer di Yahoo, dice di lavorare 130 ore a settimana www.huffingtonpost.it/2016/08/07/marissa-mayer-intervista_n_11373526.html). Il tema del post vuole essere incentrato però sulle aziende e non sulle persone. Premesso quindi che le persone devono fare un periodo di meritato riposo, la domanda che ti pongo è: la stessa cosa può valere per le imprese? Ok, le imprese sono fatte

Io uso (anche) questi tre strumenti di marketing. E tu?

Post agostano ma non per questo privo di contenuti di valore. Se sei in spiaggia te lo gusterai ancora più piacevolmente magari con un buon mojito in mano. Bevilo anche alla mia salute. Sales letter, SEM, SEO, newsletter, CRM, eventi, DEM, workshop, PR, fiere, advertising su riviste del settore, e potremmo continuare a lungo. Usi tutti questi strumenti e leve di marketing? Che domanda stupida, mi dirai, certo che sì. Benissimo ma oggi voglio parlarti di tre strumenti di marketing che… secondo me non usi. Ieri mi ha scritto un

Sei un venditore? Questo post (forse) ti farà arrabbiare

Sono carico e quindi voglio scrivere un post al pepe. No quindi roba banale e politically correct. Premessa: generalizzare è sbagliato e parlare di una categoria di persone caratterizzandola e attribuendone caratteristiche peculiari è sempre rischioso perché spari nel mucchio. È proprio per questo motivo che dico: 7 venditori su 10 in Italia devono cambiare mestiere. Perché? Perché sono IMPREPARATI e di conseguenza INIDONEI a fare questo lavoro, oggi. Se sei un venditore non offenderti, non sto attaccando una categoria arbitrariamente (se vogliamo, è una categoria di cui faccio parte

È tutta una questione di target…

Questa settimana ho passato una giornata intera con un cliente, affiancandolo nella vendita e andando a trovare alcuni suoi clienti. L’azienda in questione è uno dei più grandi distributori di prodotti per parrucchieri della Romagna. Abbiamo iniziato un percorso assieme qualche mese fa e abbiamo già fatto un bel po’ di strada. Se hai seguito l’ultimo webinar, in cui parlavamo di posizionamento nel B2B (lo trovi qui) ti ricorderai che c’è stato un passaggio in cui abbiamo definito la strategia per differenziare un’impresa che si occupa di distribuzione. Abbiamo parlato

Pin It on Pinterest

Vuoi ricevere informazioni GRATUITE su marketing e vendite B2B?

Inserisci i tuoi dati solo se vuoi migliorare i tuoi risultati attuali di vendita.