L’importanza di un orientamento al new business

Share

Ci sono un bel po’ di aziende in Italia che vivono sostanzialmente del fatturato generato da un portafoglio clienti caratterizzato dalla presenza storica delle stesse imprese.

Lavorando con le PMI, ed interagendo quotidianamente con molte di esse, mi capita di analizzare con grande frequenza molti portafogli clienti.

Il tema su cui voglio porre l’attenzione nel post di oggi è quello legato all’approccio al mercato di quelle imprese che hanno una scarsissima sensibilità verso il tema del new business.

Il new business è quel processo commerciale funzionale all’acquisizione di nuovi clienti.

Ci sono business nei quali oltre ad esserci delle barriere d’ingresso ci sono anche delle barriere di uscita. Tradotto in maniera estremamente semplice: ci sono attività nelle quali acquisire nuovi clienti richiede un processo lungo e complicato ma che dall’altra parte hanno il vantaggio di poter contare su una relazione con i clienti stessi, una volta acquisiti, di lungo periodo.

Il commercialista, la software house, il fornitore di energia elettrica, il fornitore di componenti meccanici sono tutti esempi di business nei quali acquisire un nuovo cliente implica un ciclo di vendita estremamente lungo ma sono caratterizzati anche da una relazione di lungo periodo con i clienti acquisiti.

Spesso però questa tipologia di imprese, proprio a causa di questa peculiarità di uno scarso dinamismo del proprio portafoglio clienti, commette l’errore di essere poco orientata al new business e conseguentemente poco propensa ad organizzarsi commercialmente per affrontare il mercato come si dovrebbe.

Il messaggio di oggi, quindi, è rivolto a quel tipo di imprese che possono contare su un portafoglio clienti caratterizzato da relazioni di lungo periodo e che proprio per questo motivo sono poco orientate ad implementare azioni di marketing e commerciali finalizzate ad integrare quel portafoglio con nuovi clienti.

Il concetto che è fondamentale tenere presente in questo caso e che vale per tutte le imprese del mondo, è quello per cui è giusto sapere che le imprese non durano in eterno.

Oggi le dinamiche dei mercati non solo sono estremamente variabili ma sono anche decisamente accelerate grazie alle nuove tecnologie e alla potenza di internet.

Tutti i processi si sono velocizzati e tra questi anche i cicli di vita dei prodotti e conseguentemente delle imprese.

Il fatto di avere quindi un portafoglio clienti con relazioni consolidate e di lungo periodo sottopone l’impresa al rischio che si “sieda” e commetta l’errore strategico di pensare che essa possa contare anche nel futuro sulle relazioni già attive.

Situazioni di questo tipo sono molto più frequenti di quello che si possa pensare.

Non perderti i prossimi articoli, iscriviti al blog!

Ci sono molte imprese che da una parte hanno la fortuna di poter contare su relazioni consolidate e di lungo periodo ma dall’altra sono decisamente sotto organizzate dal punto di vista delle attività che dovrebbero implementare nell’area del new business.

Anche un’impresa che gode di un’ottima salute, in termini di relazioni commerciali consolidate, dovrebbe costantemente guardare al mercato quantomeno per integrare il proprio portafoglio clienti.

Un portafoglio clienti è un contesto dinamico per eccellenza. Pur con caratteristiche diverse al cambiare del settore di business, bisogna essere consapevoli che le imprese nascono, si sviluppano e muoiono.

Le imprese chiudono, falliscono, cambiano direzione, cambiano politica commerciale insomma non sono certamente entità statiche, anzi.

Ecco quindi che diventa strategicamente di grande importanza avere la cultura del new business e un’attenzione maniacale all’integrazione del proprio portafoglio clienti con nuove relazioni commerciali avviate sistematicamente, anno dopo anno.

Se il marketing da una parte deve avere una chiara strategia di sviluppo della relazione con il cliente acquisito, dall’altra deve sostenere l’impresa in quel processo costantemente attivo chiamato appunto new business, attraverso idonee campagne pubblicitarie.

L’acquisizione di nuovi clienti deve essere un must per qualsiasi tipo di impresa a prescindere dal settore del contesto in cui essa opera.

Soprattutto se parliamo di PMI, non esiste una realtà che possa permettersi il lusso di non avere questo tipo di sensibilità.

Quello che potrà cambiare, da contesto a contesto e da scenario a scenario, è la ponderazione, la percentuale e le proporzioni che i nuovi clienti devono avere all’interno del portafoglio. Ci saranno quindi business estremamente coinvolti nei processi di acquisizione di nuovi clienti e business in cui questo tipo di atteggiamento potrà essere anche meno rilevante.

Desidero essere contattato e fare il check up GRATUITO della mia impresa.

Nessuno però può permettersi di pianificare oggi il futuro della propria impresa, pensato in termini di crescita, senza una strategia importante ed estremamente orientata anche al new business.

  • Qual è l’atteggiamento verso l’acquisizione di nuovi clienti da parte della tua impresa?
  • C’è una chiara strategia con degli obiettivi numerici definiti in termini di acquisizione di nuovi clienti esercizio dopo esercizio?
  • Oltre alle doverose attività di gestione dei clienti e alle politiche commerciali funzionali alla loro crescita, ci sono strategie e azioni funzionali ad integrare il portafoglio clienti in maniera tale che le relazioni terminate vengano integrate con delle nuove?
  • Quanto ritieni che la tua impresa sia scarsamente dinamica da questo punto di vista?

Se l’atteggiamento è quello di vivere quasi esclusivamente di relazioni consolidate sappi che sei in una posizione di forte rischio.

A prescindere dalla forza delle relazioni in essere e dalle informazioni che ti dà la tua storia aziendale, devi sapere che nessuno è al riparo da dinamiche negative come quelle citate all’interno del post.

E conseguentemente ogni impresa deve avere la sua strategia per mantenere il proprio portafoglio clienti con un saldo positivo tra nuove relazioni acquisite e chiusura di relazioni storiche.

Naturalmente parlare di new business significa avere una strategia che determini delle azioni operative. In sostanza significa fare marketing.

Se ritieni di aver bisogno di pianificare al meglio una strategia strutturata e funzionale a conferire i giusti equilibri alle dinamiche del tuo portafoglio clienti non esitare a chiamare subito il numero verde

800-123784 oppure riempi il form che trovi QUI.

Con un check up gratuito capiremo quali debbano essere le attività da implementare per avere i giusti equilibri tra clienti storici e nuove relazioni commerciali.

Fondatore dell’Agenzia, è da ormai vent’anni nel settore del marketing e della comunicazione.
Energia, creatività e leadership. Per Andrea non esiste la parola impossibile e ogni sfida è solo un nuovo traguardo da conseguire.

Share

Lascia un commento

Pin It on Pinterest

Share This

Vuoi ricevere informazioni GRATUITE su marketing e vendite B2B?

Inserisci i tuoi dati solo se vuoi migliorare i tuoi risultati attuali di vendita.