L’importanza delle newsletter nel tuo piano di marketing

Share

Il marketing è fatto di strumenti e attività che anno dopo anno cambiano, diventando sempre più interessanti e potenti per i marketer che ne fanno uso.

L’industria del marketing corre talmente veloce e gli strumenti legati a internet e ai social network cambiano con estrema rapidità, offrendo soluzioni sempre nuove e opportunità di implementazione da testare continuamente.

Lo stesso marketing, però, è fatto di alcune regole che sono pietre miliari nel tempo e che non sono affatto di recente scoperta.

Le milestone del marketing si basano infatti su aspetti che hanno alle volte più di cent’anni di storia.

Ecco quindi che, se da una parte chi si occupa di marketing all’interno di un’impresa deve costantemente guardare alle opportunità offerte dall’avanzamento tecnologico e dallo sviluppo degli strumenti, dall’altra è corretto non perdere di vista le regole fondamentali del marketing e le basi su cui qualsiasi strategia deve fare riferimento.

Oggi ti voglio parlare pertanto non di uno strumento di recente scoperta e quindi innovativo, ma della vecchia e cara newsletter che, come spesso accade, viene estremamente bistrattata dalle imprese italiane (che ne fanno poco uso).

La newsletter è uno strumento estremamente importante all’interno delle strategie di marketing di un’impresa.

L’importanza della newsletter può essere capita immediatamente se vengono fatte delle premesse idonee per contestualizzarne l’utilizzo all’interno di un piano di marketing.

Come abbiamo più volte spiegato, il marketing business to business è caratterizzato, nelle fasi strategiche iniziali, da uno studio profondo dei target audience e dalla possibilità conseguente di identificare in maniera estremamente precisa i propri clienti potenziali.

Grazie all’utilizzo di banche dati, sempre più complete di informazioni, è possibile oggi per un marketer identificare in maniera peculiare le liste di clienti potenziali su cui concentrare le attività di marketing.

Che si parli del mercato italiano o di mercati esteri, con le dovute differenze del caso, è possibile scegliere con grande precisione i clienti potenziali su cui a quel punto attivare delle attività di Direct marketing.

Naturalmente questa opportunità cambia al cambiare della tipologia del business in cui si opera perché ci sono contesti nei quali il target audience non risulta così facilmente identificabile “su carta”.

Ecco allora che arriviamo al punto. Perché mai la newsletter è uno strumento così importante nelle strategie di marketing di un’impresa?

Non perderti i prossimi articoli, iscriviti al blog!

La risposta diventa immediatamente capibile se introduciamo il concetto di stato di bisogno da parte del cliente potenziale.

Un aspetto che alle volte ci sfugge quando siamo in fase di vendita è il seguente:

si vende quando il cliente è pronto ad acquistare e non quando il fornitore è pronto a vendere.

Questo significa che se facciamo un’attività di Direct marketing e contattiamo un cliente potenziale assolutamente in target, sulla base delle caratteristiche che egli ha, ciò che spesso viene a mancare, nel momento in cui si sviluppa l’azione di contatto, è proprio lo stato di bisogno del cliente stesso.

Questo significa che attraverso il marketing si contattano continuamente clienti potenziali in target che però nel momento storico dell’azione di marketing non hanno lo stato di bisogno per il quale necessitano della soluzione che offre il venditore.

Un cliente potenziale in target per le sue caratteristiche, a cui manca però lo stato di bisogno, non produce una vendita nell’immediato.

Il fatto però che non si venda oggi al cliente giusto non significa però che a quello stesso interlocutore non si possa vendere domani o dopodomani.

L’aspetto fondamentale quindi, nel quale poi entra in gioco il sistema di newsletter, deriva proprio da queste considerazioni.

Il marketing di un’impresa deve costantemente comunicare e mantenere la relazione con tutti quei clienti potenziali che possono aver bisogno dell’impresa stessa nel corso del tempo.

Questo obiettivo deve essere raggiunto per evitare di perdere nel tempo clienti, fatturato e quote di mercato.

Questo obiettivo, inoltre, non può essere raggiunto se delegato agli uomini, che per ovvi motivi non riuscirebbero a comunicare, con una certa frequenza, con un ampio spettro di clienti potenziali.

Un piano strutturato di newsletter permette di mantenere nel tempo la relazione con i clienti potenziali.

Contenuti frequenti e di valore per il target audience devono essere veicolati attraverso le newsletter che devono avere, nella media, una frequenza almeno settimanale.

Il tema del contenuto di valore non è assolutamente secondario, anzi.

Nessuno negherà mai a terzi di ricevere del contenuto valutato come stimolante, di valore, utile.

Chiunque invece vorrà interrompere immediatamente un flusso di contenuti banali, non originali, ritenuti di scarso valore, già noti.

Questa riflessione introduce quindi il concetto del contenuto legato allo strumento.

Capito il fatto che è di fondamentale importanza mantenere un rapporto nel tempo attraverso l’invio periodico e frequente di contenuti di valore con i propri clienti, diventa quindi necessario strutturare un piano di newsletter che raggiunga questi scopi.

Tutta questa attività, strategica prima e operativa poi, ha il solo obiettivo di ottenere il risultato che quando un cliente potenziale avrà bisogno della nostra soluzione, saranno il nostro numero di telefono o la nostra email gli strumenti che lui utilizzerà per trovare risposta alle sue domande.

La newsletter può essere sia cartacea sia digitale, l’importante è che abbia un vero e proprio piano editoriale alla stregua di un giornale o magazine di settore. La differenza infatti, in termini di appeal e di riscontro nel mercato, è data proprio dalle caratteristiche oggettive dei contenuti veicolati.

L’opinione dei clienti potenziali nei confronti dei contenuti, ad essi inviati attraverso la newsletter aziendale, si può evincere dalla lettura delle statistiche che sono disponibili nel caso del suo invio in formato elettronico.

Desidero essere contattato e fare il check up GRATUITO della mia impresa.

Risulta fondamentale quindi non solo il palinsesto dei contenuti ma anche la corretta distribuzione e l’analisi dei dati.

Insomma, penso di averti fatto capire l’importanza di dotare l’impresa di una newsletter aziendale di valore affinché il tuo marketing possa essere ancora più efficace e generare nel tempo opportunità di business derivanti anche da contatti sviluppati mesi se non anni addietro.

  • La tua impresa è dotata di una newsletter di questo tipo?
  • Hai un calendario strutturato e un piano editoriale pensato per sviluppare contenuti di valore per i tuoi clienti attivi e potenziali?
  • Conosci quali sono le informazioni relative alle soluzioni che offri che i tuoi clienti vorrebbero ricevere?
  • Ma ancora di più ricevi ogni anno un certo numero di contatti da clienti potenziali con cui il tuo marketing ha interagito mesi se non anni fa?

Se la tua azienda non è dotata di una newsletter di questo tipo ti invito a mettere in piedi tutto ciò nel più breve tempo possibile.

I costi di produzione e di gestione necessari per implementare questa attività si ripagano nel tempo senza alcun dubbio, vista la possibilità di utilizzare strumenti elettronici.

Se ritieni di non avere nelle tue mani uno strumento potente oppure ce l’hai ma vedi che non produce risultati come quelli sopra citati chiama subito il numero verde 800-123784 oppure riempi il form che trovi QUI.

P.S. ricordati che creare contenuti di valore non è faccenda dell’agenzia pubblicitaria di turno ma è compito dell’impresa, dei suoi uomini, spesso dell’imprenditore in primis, se non altro dal punto di vista di identificare quali siano i bisogni del mercato e i problemi / desideri dei propri clienti.

Fondatore dell’Agenzia, è da ormai vent’anni nel settore del marketing e della comunicazione.
Energia, creatività e leadership. Per Andrea non esiste la parola impossibile e ogni sfida è solo un nuovo traguardo da conseguire.

Share

Lascia un commento

Pin It on Pinterest

Share This

Vuoi ricevere informazioni GRATUITE su marketing e vendite B2B?

Inserisci i tuoi dati solo se vuoi migliorare i tuoi risultati attuali di vendita.