Vai al contenuto

Un po’ di chiarezza sul budget delle campagne sponsorizzate

Un po’ di chiarezza sul budget delle campagne sponsorizzate

Un po’ di chiarezza sul budget delle campagne sponsorizzate

campagne sponsorizzate social network ippogrifo

Condividi:

Nonostante oggi ci sia una sovrabbondanza di informazioni relativa il mondo del marketing, è ancora di più inerenti il mondo del digital marketing, tra imprenditori e manager che operano nelle PMI c’è ancora un grande bisogno di “mettere i puntini sulle i” su tanti temi.

Uno di questi è quello relativo il budget necessario per implementare delle campagne sponsorizzate su Google oppure sui social network.

Uno degli esempi più calzanti è il seguente: oggi c’è una marea di persone che pensa ancora che un’attività strutturata di social media marketing consista semplicemente nel pubblicare qualche cosa, con una certa frequenza, all’interno della pagina aziendale.

Nella testa di questi interlocutori è quindi sufficiente che l’azienda si sia dotata di una pagina Facebook, oppure di una pagina LinkedIn, per assicurarsi chissà quale tipo di risultati semplicemente pubblicando informazioni di vita quotidiana della loro impresa.

Si tratta quindi di fare un attimo di chiarezza e spiegare come girino questi mondi.

Oggi su Google e sui social network si paga tutto.

Come dico sempre:

solo l’aria è gratis

In linea di principio ciò che vendono le piattaforme è la visibilità.

A prescindere da quale sia la modalità con cui essa viene acquistata, la visibilità è la voce di costo principale che il cliente deve mettere in conto.

Qualsiasi tipo di contenuto non può svincolarsi da un ragionamento serio fatto sulla sua diffusione. Possono cambiare i media e gli strumenti che essi offrono ai marketers ma non cambiano le regole del marketing: a prescindere da quale sia il messaggio diffuso nel mercato, la cassa di risonanza che esso ha nei confronti degli utenti non è un ragionamento opzionale.

Un’impresa che voglia rimanere nel mercato e desideri diventare un vero e proprio Brand deve fare i conti con questo grande tema. La visibilità, i followers, i clienti acquisiti e potenziali fedeli ad una marca vanno prima conquistati e poi trattenuti con le regole del marketing.

Qualsiasi sia il business di un’impresa, questi ragionamenti sono i punti di partenza per ogni tipo di strategia.

Naturalmente l’ampiezza del mercato determina i volumi di spesa potenziali che l’impresa può decidere di sostenere. Un’azienda con un mercato di 10 mila clienti potenziali si ritroverà ad analizzare un budget di spesa altrettanto potenziale inferiore rispetto ad un’altra con un mercato decisamente più ampio.

A prescindere dall’ampiezza del mercato, quello che voglio però portare alla tua attenzione è il concetto per il quale anche piccole azioni pilota richiedono un budget idoneo da versare alle piattaforme.

Qualsiasi tipo di attività sponsorizzata su LinkedIn richiede un budget di spesa minimo giornaliero di 10 euro. Detta così sembra una somma affrontabile da chiunque, visto che parliamo di 300 euro al mese. Quello che è da capire però, è che se con 300 euro ottengo 60 accessi alla mia landing page, che corrispondono a €5 a click (questo esempio non è buttato ma caso ma rappresenta un caso assolutamente ordinario nel mondo B2B di LinkedIn), sto parlando di una situazione equivalente a quella di avere ipoteticamente una Ferrari a disposizione con 2 litri di benzina per farla girare.

Voglio capire quali siano i budget necessari per promuovere la mia azienda. Desidero un check up gratuito [CLICCA QUI]

Lo strumento e il contenuto sono nulla senza la visibilità e la visibilità ha un prezzo.

Lo stesso esempio potrei farlo anche con Facebook dove il costo di determinate performance può essere decisamente inferiore (il costo di acquisizione di un lead può essere anche di pochi centesimi), per rendermi conto poi che il numero di potenziali opportunità necessarie per avere un cliente realmente interessato alla mia impresa dovrà per forza di cose essere importante, aumentando di fatto di un bel po’ le energie economiche da mettere nel piatto.

È di fondamentale importanza quindi che chi si occupa direttamente delle attività di gestione delle campagne sponsorizzate, siano esse su Google oppure sui social network, sia estremamente chiaro con chi ne aspetta gli effetti offrendo una panoramica chiara dei costi realistici stimati per risultato atteso.

Voglio farti alcuni esempi di campagne attive e gestite dalla nostra agenzia in ambito B2B.

Costo acquisizione email su LinkedIn 3 euro; per avere un database significativo funzionale a poterci sviluppare una serie di attività servono almeno 5.000 record il che significa 15K di investimento complessivo.

Costo per lead su una campagna Google 75 euro; servono 10 lead per avere un appuntamento qualificato il cui costo diventa quindi di 750 euro.

Potrei continuare con moltissimi altri esempi di questo tipo.

Attenzione! Non voglio assolutamente che passi il messaggio sbagliato.

Non sto dicendo che queste piattaforme non possano rappresentare delle leve di marketing importanti, ci mancherebbe altro, sto semplicemente evidenziando il fatto che implementare delle campagne di marketing professionali su questi mezzi implica avere dei budget idonei.

Spesso al cliente manca questo, la consapevolezza del budget necessario per raggiungere gli obiettivi attesi.

Utilizzi le campagne sponsorizzate su Google, Facebook, LinkedIn, Instagram per promuovere il tuo Brand?

Se sì quanto investi?

Hai provato a testare queste piattaforme con un budget piccolo per poi capire quali siano le reali esigenze economiche per raggiungere gli obiettivi che avevi?

Se hai dei dubbi, anche piccoli o comunque ritieni che si possa migliorare la situazione in cui si trova la tua impresa, ti consiglio di chiamare ORA l’800-123784 oppure riempire il form che trovi QUI sotto.

Ti verrà offerto un CHECK UP GRATUITO, per capire quale sia lo stato dell’arte della tua impresa e cosa sia più intelligente da fare per il suo marketing.

Voglio capire quali siano i budget necessari per promuovere la mia azienda. Desidero un check up gratuito [CLICCA QUI]

SEGUICI

Ricevi un alert quando verrÀ aggiunto un nuovo articolo

Iscriviti alla newsletter gratuita scelta da oltre 20.000 professionisti italiani del marketing e delle vendite.

In questo modo non perderai le novità in tema di marketing, comunicazione e vendita B2B e potrai scaricare moltissimi materiali gratuiti.

Iscriviti alla newsletter del marketing B2B

Iscriviti alla newsletter gratuita scelta da oltre 20.000 professionisti italiani del marketing e delle vendite.

In questo modo non perderai le novità in tema di marketing, comunicazione e vendita B2B e potrai scaricare moltissimi materiali gratuiti.

Iscriviti alla newsletter del marketing B2B

Iscriviti alla newsletter del marketing B2B

Iscriviti alla newsletter gratuita scelta da oltre 20.000 professionisti italiani del marketing e delle vendite.

In questo modo non perderai le novità in tema di marketing, comunicazione e vendita B2B e potrai scaricare moltissimi materiali gratuiti.

Iscriviti alla newsletter del marketing B2B

Iscriviti alla nostra Newsletters per restare aggiornato nel B2B

ARGOMENTI

Post correlati

Riproduci video

CHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

CHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

Vuoi capire quali vantaggi potrebbe fornire il marketing alla tua azienda? Scoprilo con Question Marketing, l’audit su misura per tutte le Piccole e Medie Imprese che operano nel B2B.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy